Archivio tag: lega

Il leghista: “Sel è partito dei sodomiti”. I deputati lasciano l’aula

30 luglio 2013 – Il leghista Ginaluca Buonanno: “Sel è partito dei sodomiti”. I deputati lasciano l’aula.

Buonanno-620x350

È da questa mattina che il leghista Gianluca Buonanno se la prende con i deputati della sinistra, di Sel in primis ma anche del Pd. Alla ripresa dei lavori dell’aula nel pomeriggio, gli attacchi proseguono e, in particolare, un passaggio dell’intervento di Buonanno manda su tutte le furie i deputati di Sel che, per protesta, lasciano l’aula, dove si stanno votando gli emendamenti al decreto Ecobonus.

«In quest’Aula la lobby dei sodomiti è rappresentata da Sel…», dice Buonano. Malumore in aula e il presidente di turno, Luigi Di Maio, richiama l’esponente del Carroccio. Ma la bagarre prosegue, i vendoliani abbandonano l’aula e anche da Pd e Pdl arrivano parole di censura nei confronti del leghista.

Non è la prima volta che il deputato leghista si scaglia contro Sel. Di recente disse che la sigla stava a significare “Sodomia e libertà”.

FONTE: http://www.gay.it/channel/attualita/35878/Il-leghista-Sel-e-partito-dei-sodomiti-I-deputati-lasciano-l-aula.html

Sergio Divina, senatore Lega: “un figlio gay? Una disgrazia da accettare”

26 luglio 2013 – Lega, Sergio Divina, senatore Lega: “un figlio gay? Una disgrazia da accettare”.
divina

L’Italia è al 36esimo posto su 49 Paesi nella classifica delle nazioni europee redatta dall’ Ilga (Iternational lesbian  and gay association) per il rispetto dei diritto “Lgby”, lesbian-gay-bisexual and transgender. E recentemente il deputato del Pd Ivan scalfarotto ha dichiarato a tal proposito: “L’omofobia è in crescita, gli adolescenti derisi si suicidano, un omosessuale su due segnala discriminazioni”.

Ci sono tuttavia dei segnali positivi, come la notizia che il comune di Vimercate, con una giunta di centrosinistra abbia approvato, grazie al voto di un consigliere leghista, una delibera per cui alle coppie omosessuali sarà possibile richiedere una sepoltura vicina.
Tuttavia i segnali sono ancora contrastanti, e proprio da un senatore della Lega Nord, Sergio Divina,
arrivano  dichiarazioni che hanno fatto scalpore: “Ho due figli, un maschio e una femmina, e per fortuna sono eterosessuali. Se fossero gay mi dispiacerebbe molto, ma dovrei accettarlo. Un figlio te lo tieni in quel modo, anche se fosse un delinquente, ti tieni anche un figlio deficiente e cretino. Ogni famiglia ha le sue disgrazie”.

Insomma, per Divina avere un figlio gay sarebbe una sciagura al pari di avere un figlio che ruba o spaccia.

FONTE: http://www.ilsussidiario.net/News/DonnaeMamma/2013/7/26/Omofobia-Sergio-Divina-senatore-Lega-un-figlio-gay-Una-disgrazia-da-accettare-/415301/

Buonanno (Lega Nord): “Il Gay Pride fa schifo, scene orripilanti che disturbano bambini. Se un omosessuale si avvicina gli do un calcio nei coglioni”

Buonanno-620x350

“Se un bambino vede il Gay Pride qualche problemino gli viene”

“La Idem e la Boldrini non dovrebbero rappresentare le istituzioni a una carnevalata con gay e lesbiche che fanno vedere di tutto, fanno vedere il culo, si baciano in strada, fanno strani versi e hanno i seni rifatti. Se un bambino vede il Gay Pride qualche problemino gli viene”.

Queste le dichiarazioni di Gianluca Buonanno, parlamentare della Lega Nord, a La Zanzara su Radio 24. “Al Gay Pride – continua Buonanno – si vedono delle scene che fanno schifo, scene orripilanti. Il Pride fa schifo. Un bambino se lo vede si chiede: cosa fanno quei pagliacci che sfilano li? Si svolge in posti pubblici e un bambino potrebbe pensare che qualcosa non quadra se vede certe porcherie”. “Se vedo due uomini o due donne che si baciano in pubblico a me fa schifo”, continua Buonanno. “E se un gay si avvicina e ci prova – dice ancora – se viene a rompermi le palle gli do un calcio nei coglioni”

PISCINA SAINI, BASTONI (LEGA): “INACCETTABILE FESTA GAY IN RITROVO FAMIGLIE”

bastoni lega omofobo

“Che Pisapia avesse dei debiti elettorali da pagare alla lobby omosessuale lo sapevamo da tempo, ma che arrivasse a concedere uno dei migliori impianti sportivi della nostra città per feste hot-gay questo proprio non possiamo accettarlo. La piscina Saini è meta di famiglie e bambini e tale deve rimanere, non è assolutamente ammissibile che venga utilizzata per bisbocce di questo genere, non per un semplice e generico motivo di moralismo ma perché vi sono luoghi, come le piscine comunali, che nascono come centri di ritrovo delle famiglie. Trasformare queste sedi in sorte di night club a cielo aperto o di bordelli per omosessuali onestamente ci fa venire il voltastomaco. L’aberrazione di questo malsano vento arancione è riuscito persino a trasfigurare la piscina bijou in una sorta di Dr. Jekill – Mr. Hyde. Ma questa è la Milano di Pisapia”. Lo dichiara Massimiliano Bastoni, consigliere comunale della Lega Nord, che annuncia anche la nascita dei comitati “per la famiglia” che contrasteranno iniziative abominevoli come quelle della piscina Saini. (Omnimilano.it)

Fonte: http://milano.repubblica.it/dettaglio-news/milano-12:35/10555