Archivio tag: violenza fisica

Palermo, branco in azione violentata ripetutamente una persona transessuale

NB: Rileviamo violenza verbale nel titolo dell’articolo citato poiché usa termini sessisti e transofobici

Palermo, branco in azione
Violentato ripetutamente un trans

Le aveva proposto di uscire per mangiare qualcosa. L’appuntamento era nella sua abitazione in via Gaspare Mignosi nei pressi di via Archirafi. Solo che non si sarebbe presentato da solo. Approfittando che il trans avrebbe aperto il portone di casa un giovane insieme ad altri tre amici è salito nell’appartamento. Qui in quattro l’avrebbero violentato ripetutamente per diverse ore.

Fonte: http://palermo.blogsicilia.it

Lesbofobia, aggressione a due ragazze

Un altro caso di lesbofobia

«Andate via, fate schifo!». Così una signora si è rivolta contro due ragazze, che si stavano abbandonando ad alcune effusioni in riva all’Adda. Poi si è scatenata la furia, la donna le ha prese a sberle, coprendole anche d’insulti. L’episodio è accaduto nei giorni scorsi, in zona Isolabella. A denunciare il caso è intervenuta l’associazione Colora d’indaco, gruppo culturale contro le discriminazioni. «È un’aggressione che ha una chiara matrice omofoba – sostiene il presidente del sodalizio Stefano Graziano – lo dimostrano le pesante ingiurie che hanno subito, a cui sono seguite le violenze. Un fatto grave che è stato segnalato anche alla polizia».

Le vittime sono due studentesse, una di Lodi e l’altra di San Donato Milanese.

Le vittime sono due studentesse, una di Lodi e l’altra di San Donato Milanese. Appena maggiorenni, mercoledì della settimana scorsa erano vicino al fiume (nella zona della cascata), quando verso le 18 sono state sorprese da una signora. «Una donna sui quarant’anni circa, accompagnata da uno straniero di colore, si è avvicinata – riferiscono le due ragazze – ha prima cominciato a insultarci e poi si è levata una cintura e ci ha anche colpito con uno schiaffo sul collo. Poi ci siamo allontanate e abbiamo avvisato le forze dell’ordine».

Fonte: http://www.ilcittadino.it

Ragazzo gay picchiato a sangue a Quartu: assurda aggressione omofoba

Bandiera Sarda

Coppia di ragazzi omosessuali derisa in strada a Quartu, poi parte il pestaggio: un branco di tre bulli colpisce con calci in faccia e pugni alla testa, il ragazzo perde i sensi e la memoria. Scatta la denuncia e la caccia ai bulli omofobi. Sergio è in ospedale col setto nasale fratturato.
Un’aggressione omofoba in piena regola. Un ragazzo pestato a sangue perchè omosessuale. Un episodio inaccettabile accaduto ieri intorno alle 18:50 a Quartu Sant’Elena. Le vittime di questa triste vicenda sono Damiano Meloni e Sergio Puddu. La coppia rientrava a casa a piedi, come ogni sera. I due erano tranquilli, ridevano, scherzavano e parlavano dei fatti loro. Quando proprio mentre si trovavano in via santa Lucia all’angolo con via Mons. Angioni, un gruppetto di tre ragazzi sui 20/25 anni li ha aggrediti, prima verbalmente con insulti pesanti come “caghineri” e poi, non contenti, sono venuti alle mani.

Uno dei due ragazzi aggrediti, Sergio, per aver osato replicare agli insulti, dicendo che non avevano alcun diritto a offenderli è finito all’ospedale. Alla sua reazione, infatti, i tre bulli gli si sono scagliati addosso in branco, colpendolo con pugni in faccia e in seguito calci in testa, mentre si trovava riverso in terra. Il giovane ha così perso i sensi per diversi minuti. Sono stati subito chiamati i carabinieri, che però non si sono recati sul posto. Sono invece intervenuti prontamente i soccorsi che hanno trasportato Sergio all’ospedale Brotzu.

La preoccupazione dei medici per possibili danni gravi è stata grande, dato che il ragazzo aveva subito fortissimi colpi alla testa perdendo per qualche minuto la memoria. E’ stata invece accertata una prognosi di diversi giorni e una frattura al setto nasale. Intanto è partita la denuncia per aggressione verso ignoti, ma si cercano testimoni.

Fonte: http://www.castedduonline.it/area-vasta/hinterland/11061/ragazzo-gay-picchiato-a-sangue-a-quartu-assurda-aggressione-omofoba.html#sthash.UfXI7WV7.dpuf

Dopo prestazione sessuale, rapina transessuale. Denunciato 24enne

Ore 22.30 circa, i Carabinieri di Rimini sono intervenuti in Via Flaminia, dove un transessuale aveva chiesto aiuto poiché rapinato da un cliente. Denunciato un ragazzo albanese di 24 anni per rapina aggravata

I Militari, grazie alla testimonianza della vittima hanno iniziato le ricerche del rapinatore in base alle notizie acquisite. Gli uomini del Nucleo Operativo sono arrivati a rintracciare S.A., albanese del 1988 residente nel riccionese. L’uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica per il reato di rapina aggravata.

Fonte: http://www.newsrimini.it/news/2013/ottobre/21/rimini/dopo_prestazione_sessuale__rapina_transessuale._denunciato_24enne.html